Cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza - Loredana Tromboni
15676
page-template-default,page,page-id-15676,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-theme-ver-9.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza

CURA DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO MONZA BRIANZA. RICONQUISTARE LA LIBERTÀ

 

 

Cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza. Che cosa è un disturbo ossessivo compulsivo?

 

Cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza DesioI pazienti del Centro cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio riferiscono di avere costantemente pensieri intrusivi e ripetitivi che non riescono a scacciare dalla mente pur volendolo. A volte questi pensieri ossessivi o ossessioni si accompagnano al bisogno ineludibile di eseguire atti per un numero elevato di volte.

 

Queste azioni si chiamano compulsioni o rituali compulsivi proprio perchè la persona non riesce ad evitare di compierli.

 

CURA DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO MONZA BRIANZA. ESEMPI DI COMPULSIONI

 

  • controllare ripetutamente anche per decine di volte di avere chiuso il gas;
  • lavarsi più e più volte le mani;
  • ripetere per un numero determinato di volte una certa sequenza di atti;
  • camminare evitando accuratamente di mettere i piedi sulle righe che dividono le mattonelle;
  • disporre sempre rigidamente nello stesso ordine e sequenza oggetti sul tavolo, ecc.

 

Spesso i pensieri ossessivi e i rituali compulsivi hanno a che fare con temi di pulizia, sporcizia, paura di qualche forma di contaminazione, paura dell’aggressività ma non solo.

 

Ad esempio una persona può esser ossessionata dall’arrivare in ritardo nonostante abbia preso tutte le precauzioni possibili, di non aver chiuso il gas, che ci siano delle perdite d’acqua, ecc. Fa continui ed estenuanti controlli per rassicurarsi ma senza risultato.

 

I pensieri ossessivi o compulsioni possono essere contrari alle convinzioni della persona e dell’ambiente in cui vive, ad esempio una persona religiosa può avere costantemente pensieri di bestemmia, o una persona di carattere mite essere ossessionato da pensieri di potere fare del male a persone che ama, ecc.).

La persona in cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio vive tutto ciò con angoscia e la sua vita ne è profondamente condizionata.

 

Un altro esempio: la persona, pur avendo il terrore di essere contaminata, accetta di uscire a cena con gli amici ripromettendosi di non pensarci. Ma arrivata a ristorante, scatta automaticamente la paura e quindi il bisogno di controllare che il cibo non sia un concentrato di batteri infettivi, che le posate siano state ben lavate, che la toilette sia iperpulita. Oppure non può fare a meno di chiedere ossessivamente al cameriere informazioni su tutti gli ingredienti e le modalità di preparazione dei piatti presenti nel menù, ecc.

Possiamo immaginare come andrà la serata per lei e per gli altri commensali….

La persona in cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio si rende perfettamente conto che tutto ciò è anormale ma, pur soffrendone molto, non riesce a fare diversamente e a liberarsi da questa schiavitù di pensieri e di comportamenti, Al contrario, più si sforza di utilizzare il ragionamento e la forza di volontà per opporvisi, più il disturbo tende a crescere ed a dilagare nella sua vita invadendo sempre più i suoi spazi di libertà e di azione.

 

CURA DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO MONZA BRIANZA. IL DISAGIO E LA VERGOGNA

 

Normalmente la persona in cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio vive tutto questo con profondo disagio e vergogna e tende a tenerlo nascosto il più possibile agli altri, spesso ricorrendo a scuse e giustificazioni varie. Per questo motivo il Disturbo Ossessivo Compulsivo, pur essendo in realtà molto comune e diffuso, apparentemente non sembra così frequente.
Le persistenti limitazioni sulla vita affettiva, sociale e lavorativa, con il tempo potrebbero comportare una forma di depressione e di isolamento sociale

Anche i rari casi in cui la persona sembra non soffrire particolarmente, a livello emotivo, per tale disturbo, devono essere valutati con molta attenzione dallo specialista della cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio. Infatti, poiché i disturbi ossessivo-compulsivi sono “sintomi di copertura”, possono nascondere un disturbo più grave che, se non curato, può degenerare in una forma di psicosi, cioè in un progressivo distacco dalla realtà.

 

 

CURA DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO MONZA BRIANZA. CAUSE E SIGNIFICATO DEL DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO

 

Anche se agli occhi di un osservatore esterno può venire da sorridere con divertimento o denigrazione di fronte ad azioni e rituali che appaiono bizzarri e senza senso, chi ha strutturato un Disturbo Ossessivo Compulsivo in realtà soffre profondamente. E’ schiacciato dai condizionamenti sulla sua vita quotidiana, dal senso di impotenza , dalla paura di essere diventato ”matto”, dalla disapprovazione degli altri.

In realtà, anche se sembra paradossale, la presenza di ossessioni e compulsioni è la prova che la mente della persona in cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio funziona perfettamente, anzi fin troppo.

 

Il Disturbo Ossessivo Compulsivo è infatti espressione di un potente meccanismo di difesa della nostra mente.

 

Cioè tale sintomo serve a proteggere noi stessi dal contatto con altre angosce ancora più profonde, che hanno a che fare con la nostra emotività inconscia, aggressività, sessualità, identità personale, ecc.

Queste aree , anche al di fuori della nostra consapevolezza, possono essere sovraccaricate da contenuti indicibili e terrorizzanti, tanto da far scattare nel nostro cervello questo potente meccanismo di difesa. Meccanismo che è sì di difesa ma che, in quanto tale, ha anche l’importante funzione di “campanello d’allarme” che, attraverso i sintomi, vuole segnalarci che c’è qualcosa che non va. Ma ce lo dice in modo criptico, usando una specie di linguaggio in codice e lasciandoci la libertà – o lanciandoci la sfida – a cercare di decodificarlo.

Chi è in cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio in realtà ha grosse difficoltà a convivere con le proprie emozioni, a lasciarsi andare alla spontaneità del sentire e del fare, all’espressione dell’affettività, a riconoscere, accettare e gestire impulsi che il proprio inconscio ritiene “pericolosi” e che generalmente riguardano la sfera dell’aggressività e della sessualità.

In altre parole, è come se la persona non avesse alcuna familiarità con parti non razionali del proprio mondo interiore, che invece costituiscono una parte importante dell’essenza umana. L’uomo è una combinazione di razionalità ed emotività e queste parti devono trovare il giusto equilibrio e dovrebbero interagire integrandosi tra loro.

 

In sintesi, i sintomi del Disturbo Ossessivo Compulsivo da un lato ci proteggono, dall’altro soffocano una dimensione importante di noi stessi, quella appunto della spontaneità e dell'emozionalità.

 

 

CURA DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO MONZA BRIANZA. COME AFFRONTO IL PROBLEMA CON I MIEI PAZIENTI

 

Il Disturbo Ossessivo Compulsivo è curabile ed anche con buone possibilità di successo.

 

Questo deriva proprio dal significato di meccanismo di difesa appena ricordato. L’obiettivo primario è lavorare, con una psicoterapia per la cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio, sulle angosce sottostanti al disturbo, favorendone un progressivo emergere in modo da potersi gradualmente familiarizzare con esse e scoprire che è possibile affrontarle e gestirle. Venendo meno la necessità di difendersi da esse, i sintomi ossessivo-compulsivo tenderanno a svanire.

 

La psicoterapia e il processo di cura disturbo ossessivo compulsivo Monza Brianza Desio è quindi possibile, ma naturalmente richiede tempo e pazienza. E' necessario lavorare col paziente su ciò che più lo spaventa, e occorre incoraggiarlo e sostenerlo ma rispettandone i tempi.

 

Spesso è necessario trovare il “filo rosso” che collega le angosce attuali con gli eventi da cui si sono generate. Nella mia esperienza, la psicoterapia cognitivo-comportamentale – che si focalizza sul sintomo e sulla sua gestione – non è sufficiente alla risoluzione del problema. Infatti per modificare il meccanismo di difesa occorre innanzitutto lavorare su ciò da cui lo stesso ci sta difendendo.

Nella cura di alcune forme di disturbo ossessivo compulsivo, quando l’intensità della sintomatologia è tale da “paralizzare” la vita del paziente, anche i farmaci sono importanti, a patto che siano a supporto di una buona psicoterapia del Disturbo Ossessivo Compulsivo. Essi servono solo a ridurre l’intensità del disturbo, ma la vera chiave di guarigione è intervenire con la psicoterapia che agisce sulle cause del disturbo.

Con la graduale riduzione e il parziale controllo della sintomatologia è possibile sfruttare una maggiore disponibilità della persona a lavorare col terapeuta nel progressivo familiarizzarsi con il proprio mondo interiore, con le sue paure ma anche e soprattutto con le sue risorse e ricchezze personali.

 

Vuoi verificare se il disturbo ossessivo compulsivo è un tuo problema? Effettua qui un semplice test